giovedì 7 febbraio 2019

San Sebastian Cheesecake

Qui in Turchia é un tormentone, tutti fanno e mangiano questo dolce, bello , facilissimo da fare e molto di moda.. non potevo certo  non buttarmi nella mischia e provare a farlo. Ho spulciato in rete per ore  ed ho fatto un mix  di cose viste e lette .

Servirà

1 chilo di philadelphia
350 gr di zucchero
7 uova (large)
460 gr di panna fresca
vaniglia  e scorza di limone ( non presenti nella maggior parte delle ricette ma aggiunte da me per evitare il gusto frittata )
40 gr di farina

İo ho usato uno stampo da 24 cm  alto 11 cm.
Scaldare il forno a 200 ° ungere leggermente lo stampo , bagnare  sotto il rubinetto  un foglio di carta forno strizzarlo  per bene e con questo foderare lo stampo  facendo attenzione a lasciare debordare la carta  , servirà  quando il dolce crescerà in cottura .
Nella ciotola della planetaria ( se la avete , altrimenti  vanno benissimo anche  solo le fruste elettriche) mettere il formaggio mescolatelo  con il gancio a k una volta ben amalgamato si aggiunge lo zucchero  e si mescola per bene  fino a che sciolto. Poi si uniscono le uova intere una ad una, quindi la farina setacciata , gli aromi ed infine la panna. Si versa nello stampo  e si mette  a cuocere . Ci vorrà circa un ora  ma come sempre  ogni forno é una storia  a parte. Quindi regolatevi , tenete controllata la superficie  perché non carbonizzi  ,ma ricordate che la versione "famosa" richiede che sia bruciata.Sfornate il dolce quando ancora ben ben traballante. Lasciarlo raffreddare nello stampo.Durante il raffreddamento  si abbasserà , ed é normalissimo lo faccia. Solo dopo  che completamente freddo potrà essere sformato e messo  sul piatto  da portata.Consiglio di pulire accuratamente il coltello  dopo ogni taglio effettuato.





3 commenti:

  1. Risposte
    1. Ilaria, come faro' a farti capire che sono una blogger da strapazzo?? ahahahahahahaha

      Elimina
  2. Grazie,da provare! Manca la quantità di farina

    RispondiElimina

İ commenti totalmente anonimi non saranno ne letti ne pubblicati,